Cantina Fiammetta apre le sue porte

Il 10 dicembre, tra i vitigni di Croce di Montecolombo, una delle aziende agricole più antiche apre le sue porte.

Conto alla rovescia alla cantina Fiammetta di Croce di Montecolombo (Rn) che – sabato 10 dicembre (dalle ore 10 alle 19) – apre le sue porte per assaggiare in anteprima il nuovo Sangiovese “made in Family” dell’annata 2022 abbinato con altri prodotti rigorosamente a “km 0” (salami e pecorino) e con l’olio extravergine biologico appena spremuto. 

L’open-day del 10 dicembre sarà anche l’occasione, tra un calice e l’altro; per ripercorrere la storia dell’azienda agricola Fiammetta, la prima cantina bio di Rimini ed una delle aziende agricole più antiche delle colline riminesi. 

LEGGI ANCHE —> Da Prénatal coordinati di Natale per tutta la famiglia

Incastonata tra la Valconca e il mare, a pochi chilometri dai castelli di Gemmano e Montefiore, l’azienda si estende lungo 41 ettari di terreni occupati da boschi; vigneti, oliveti, piantagioni di erba medica e, ovviamente, dalla grande casa colonica – un tempo foresteria dei frati – oggi completamente ristrutturata. 

Ancora oggi l’intera filiera produttiva enologica segue le rigide indicazioni di Carlo Panzeri, marito di Fiammetta, agronomo e vero appassionato della coltivazione dei vigneti e della produzione delle uve che danno vita ai 9 vini aziendali; tra cui la celebre “Favola” di Cantina Fiammetta; un Rebola dei colli riminesi prodotta nel 2020 da vigneti coltivati ad agricoltura biologica.

Oppure, in omaggio al periodo di festa, lo spumante “Lucciola” con le sue frizzanti bollicine o ancora Il Nero Eron nato da un’accurata selezione di uve Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Montepulciano con etichetta realizzata dal celebre artista riminese Davide Salvadei, in arte Eron.

Start typing and press Enter to search