Nino Miami, il barbiere internazionale delle star

Reggio Calabria, il barbiere delle star Nino Miami inaugura la sua barberia.

Sulla scena internazionale il giovane Nino Miami è uno dei barbieri italiani più conosciuti. È partito dalla sua Reggio Calabria con destinazione Miami, dove da anni si distingue per la sua professionalità e facendosi una promessa: ritornare un giorno e aprire il suo prestigioso salone di barberia.

A distanza di una manciata di anni, non solo ha realizzato molti sogni, ma è riuscito a mantenere quella promessa, addirittura proprio in questi giorni ha ampliato il suo negozio sito in via Giuseppe Battaglia, 52 a Reggio Calabria.

Leggi anche> Stroili Watches: i nuovi orologi luxury firmati Stroili

Ciao Nino, siamo curiosi di sapere perché tutti ti conoscono come “Nino Miami”?

Nino Miami, il barbiere internazionale delle star.

“Ognuno di noi ha la sua storia incredibile, la mia è iniziata a dodici anni, quando ho deciso si prendere le forbici in mano e iniziare a realizzare tagli e barbe ad hoc, qui, nella mi amata Reggio Calabria.

Poi, un giorno, avevo circa vent’anni, ho incontrato uno dei miei più grandi amici alla stazione di carburante e, dopo aver notato il mio taglio, mi ha chiesto d’indicargli il barbiere che lo aveva eseguito. Beh, ho naturalmente risposto di essere io il barbiere.

Stupito della mia arte, mi propose di seguirlo a Miami, la sua città e così è stato. Quindi, tutti mi conoscono e per simpatia come Nino Miami”.

Come hai vissuto i tuoi anni a Miami?

“La mia vita è cambiata di colpo, si è trasformata e plasmata su nuovi ritmi, cultura e tante persone che venivano al salone di barberia per chiedere i miei tagli. In quegli anni non c’è solo Miami, mi sono spostato in altri paesi del continente americano per lavoro. La mia notorietà cresceva molto velocemente e ho avuto la possibilità di poter mostrate le mie doti e qualità prendendo parte a importanti servizi fotografici e curando il look hair di molti personaggi importanti”.

Hai scelto di essere solo barbiere, come mai?

“Ho una filosofia: fai una cosa e falla bene. Sono nato barbiere e per fare tagli prettamente maschili, ci sono delle clienti che amano il taglio corto e me ne occupo. Principalmente, la sfera dei miei servizi è dedicata al mondo maschile”.

Perché hai scelto di tornare a Reggio Calabria, per aprire il tuo salone?

“Reggio è la mia città, le mie origini, la mia infanzia e giovinezza. Soprattutto, avevo fatto una promessa, fare esperienza e tornare per poter trasmettere questo lavoro. Oggi la mia barberia si è ingrandita e ne sono fiero”.

Cosa intendi per “trasmettere questo lavoro”?

“Ho tanti collaboratori nella mia struttura, ognuno ha il suo talento e la voglia di apprendere questo mestiere. Ecco, mi sento di essere il loro maestro. In futuro, voglio dare la possibilità a molti ragazzi d’imparare questo antico lavoro”.

E Miami?

“Tranquilli, Miami non la lascio. Mi definisco un pendolare oltreoceano, in sostanza mi reco a Miami spesso, sono appena tornato. Quando sono là, offro la mia consulenza presso la barberia di un mio grande amico, è un legame indissolubile.

Credo molto che possiamo fare tutto, è solo questione di volontà e sicuramente tanta ambizione”.

Quindi, com’è cambiata l’estetica maschile?

“Oggi, gli uomini curano molto il loro aspetto. Avere la barba in ordine e seguire la tendenza del momento, mostrare una chioma ben curata è alla base dell’aspetto estetico, è un biglietto da visita che racconta già molto chi sei”.

Quali sono i servizi più richiesti?

“Una volta che un cliente varca la soglia della mia barberia, ci prendiamo cura di lui a 360°. I prodotti impiegati sono il massimo che c’è sul mercato. Soprattutto: staccano la spina e si dedicano del tempo per loro e il nostro compito è dargli il meglio con un massaggio, una maschera e tutta la consulenza per l’immagine”.

Start typing and press Enter to search