Sudafrica, tra meditazione e hiking immersi nella natura selvaggia

Viaggiare in Sudafrica, nel “paese arcobaleno”, consente di entrare in contatto con la natura più selvaggia e ritrovare l’equilibrio psico-fisico

Mentre il turismo del benessere continua a crescere, il Sudafrica si afferma come destinazione di prima scelta per i viaggiatori che desiderano combinare escursioni, avventura e meditazione. Viaggiare nel “paese arcobaleno” consente di entrare in contatto con la natura più selvaggia e ritrovare l’equilibrio psico-fisico.

LA DESTINAZIONE IDEALE PER UN SOGGIORNO ALL’INSEGNA DEL BENESSERE

L’estate è arrivata e con essa inizia il periodo dell’anno più stimolante per viaggiare. È infatti la stagione ideale per esplorare nuovi orizzonti e riconnettersi con se stessi, lontani dalla routine quotidiana. In particolare, negli ultimi anni si osserva un rinnovato interesse per i viaggi wellness in destinazioni selvagge e fuori dai sentieri battuti. Secondo uno studio condotto da Expedia Brands nel 2022, le prenotazioni di soggiorni benessere sono aumentate del 30% tra il 2021 e il 2022. E non si tratta solo di spa: se un decennio fa i soggiorni benessere erano limitati alla talassoterapia e ai resort termali di lusso, oggi significa vivere e viaggiare in modo più sano e consapevole, una scelta che sta a cuore per l’80% della popolazione secondo uno studio Ipsos condotto nel 2021. Questo include un approccio globale alla salute che considera le vacanze come un momento di relax incentrato sull’attività fisica, la buona alimentazione, la riconnessione con la natura ma anche la meditazione e le terapie olistiche. Grazie alle sue riserve naturali protette, ai numerosi parchi nazionali, ai magnifici sentieri escursionistici e agli eco-lodge, il Sudafrica offre uno scenario senza paragoni per sfuggire alla vita quotidiana, aprirsi a nuovi orizzonti e riconnettersi con se stessi in contesti mozzafiato.

MEDITAZIONE E HIKING, COMBINAZIONE VINCENTE

Escursionismo e meditazione sono ingredienti perfetti per viaggiatori che vogliono godere appieno dei paesaggi mozzafiato del Sudafrica, nutrendo al contempo la mente e il corpo. In solitaria o in gruppo, queste esperienze offrono una connessione autentica con la natura.
Nella regione di Cape Town, ad esempio, il Table Mountain National Park è diventato un punto di riferimento in termini di biodiversità e protezione dell’ecosistema, soprattutto grazie ai suoi numerosi sentieri escursionistici che offrono viste panoramiche su Cape Town e sull’Oceano Atlantico. Anche l’escursione a Lion’s Head è molto apprezzata, in particolare per il panorama da sogno che è possibile scorgere all’alba e al tramonto. Vi sono inoltre molti angoli silenziosi perfetti per sessioni di meditazione all’aperto.
Per i turisti che non vogliono perdersi l’immancabile Kruger National Park, noto soprattutto per i safari, il parco offre anche percorsi di trekking guidati che consentono ai visitatori di esplorare la flora e la fauna in modo più intimo. Alcuni lodge offrono anche sessioni di meditazione e yoga all’aperto, spesso accompagnate dai suoni naturali del bush.
Più a est, nell’uKhahlamba-Drakensberg Park, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, offre escursioni per tutti i livelli, da passeggiate facili a trekking intensi. Le ampie vallate, le cime maestose e i fiumi creano un ambiente perfetto per la meditazione e la contemplazione della natura.

ESPERIENZE UNICHE NEL RISPETTO DELLA BIODIVERSITÀ

Scegliere un soggiorno wellness in Sudafrica significa optare per una destinazione che si impegna per promuovere un turismo responsabile. Rigide normative sono in vigore per proteggere parchi nazionali, riserve naturali ed ecosistemi delicati, che svolgono un ruolo cruciale nella conservazione della biodiversità. Grazie alla collaborazione con operatori turistici specializzati in attività sostenibili ed imprese attente al tema, il Sudafrica continua a investire in esperienze green e infrastrutture ecologiche. Sono ormai molti i lodge e gli hotel che adottano fin da subito pratiche eco-responsabili, come l’utilizzo di energia solare, la gestione corretta dei rifiuti, la conservazione dell’acqua e l’approvvigionamento di prodotti locali e biologici.

Leggi anche: Un viaggio tra le infinite sfumature del mare

Start typing and press Enter to search