Tutti i look del Red Carpet del Festival di Venezia

Si parte con White Noise con Adam Driver e Greta Gerwig e con il Leone d’Oro alla carriera a Catherine Deneuve. Bene la madrina, Rocio, elegantissima in un bicolor di Armani. Trionfa il nero e il nude look con Mariacarla Boscono. Le trasparenze non mancano.

Ci siamo, finalmente è iniziata la 79esima Mostra del Cinema di Venezia, un momento di grande intensità e proliferazione cinematografica, ma che strizza ovviamente e continuamente l’occhio al red carpet (perché la moda vuole la sua parte), calcato dalle personalità più influenti della settima arte, ma non solo. Anche legate al mondo della politica, del fashion system, della musica e non solo. Non poteva non aprire le danze di questa attesissima edizione del Festival di Venezia, la madrina.

Festival di Venezia

Rocio Munoz Morales, attrice spagnola e moglie di Raoul Bova. Si è presentata sul tappeto rosso del Lido con un abito bicolor di Giorgio Armani dalle linee geometriche. Rocio, elegantissima, ha fatto gli onori di casa, per presentare il primo film in Concorso, una delle pellicole più attese, White Noise, scritto e diretto da Noah Baumbach, con Adam Driver e Greta Gerwig. I primi due hanno scelto un look molto elegante: il primo Gucci, il secondo Armani. Ma sempre con il papillon.

Leggi anche> Federica Pellegrini e i suoi 3 eccezionali cambi d’abito
Catherine Deneuve

Tradizione e serietà per quanto riguarda i protagonisti maschili. Audaci, provocanti e quasi futuristiche le donne. Vincono a mani basse, la top model Mariacarla Boscono, il suo nude look è eccezionale e conquista, esattamente come il suo make up, il pubblico lagunare. La trasparenza in questo tulle nero di Jean-Paul Galtier, che la lascia in topless, è di una finezza esagerata. A proposito di trasparenze, anche Bianca Brandolini, in un outfit Giambattista Valli, è un altro esempio di vera classe in questa creazione a sirena. Convince pienamente anche Julianne Moore nel suo abito di Valentino drappeggiato con micro paillettes e gonna trasparente. Promossa anche Catherine Deneuve: il suo intramontabile stile e la scelta del rosso scarlatto sono un ulteriore premio al Leone d’Oro alla carriera ricevuto in serata. Non totalmente convincente invece il vestito scelto da Hillary Clinton sembra non essere minimamente all’altezza del buon nome che porta. 

Start typing and press Enter to search